Fonte: MediaKey

Elisabetta Dall’Ò, Ph.D in Antropologia Culturale e Sociale e Research Fellow all’Università degli Studi di Torino, inizia la sua collaborazione in qualità di consulente con XChannel – la prima società in Italia specializzata in strategie di marketing e comunicazione crosscanale – con l’obiettivo di indirizzare in modo mirato – ‘a misura d’uomo’ – l’incontro tra domanda e offerta.

Una figura unica in Italia che, secondo l’approccio netnografico utilizzato da XChannel, riesce ad andare oltre il puro dato quantitativo, squarciare il livello più facilmente esposto delle interazioni digitali, per comprendere l’immaginario a esse sotteso e garantire un incontro e una relazione il più felice possibile tra le marche i loro consumatori.

Secondo i dati 2018 dell’Osservatorio Multicanalità del Politecnico di Milano gli individui multicanale in Italia sono 35 milioni; di conseguenza le soluzioni crosscanale sono sicuramente la strada da percorrere per intercettare i desideri degli utenti. XChannel, prima in Italia, fa proprio questo: coordina l’interazione tra i canali online/offline, elaborando strategie di marketing e comunicazione crosscanale che integrino tutti i media e i canali di vendita. “Questo mix tra i principali media della comunicazione digitale e tradizionali ci garantisce risultati incrementali quantificabili; le indagini qualitative, grazie anche a una consulente con lo standing di Elisabetta Dall’O, permettono di sfruttare la rete per massimizzare efficienza ed efficacia del metodo per eccellenza dell’antropologo, ossia l’etnografia” afferma Federico Corradini, CEO di XChannel.

Elisabetta Dall’Ò, Ph.D in Antropologia Culturale e Sociale, è Research Fellow all’Università degli Studi di Torino e si occupa di cambiamenti climatici e sostenibilità ambientale con un progetto di ricerca multidisciplinare applicata unico in Europa. Redattrice della rivista di microstoria “Contesti”, autrice nonché curatrice di numerose pubblicazioni scientifiche, è impegnata nello studio della cultura e della società in ogni loro espressione; dal marketing all’alimentazione, dalla linguistica all’architettura, passando per i saperi tradizionali e l’ecologia.

“Con XChannel è stato “amore a prima vista”: l’approccio di Federico Corradini e del suo team al marketing, così “denso di significati” e così qualitativamente ricercato e innovativo, mi ha subito fatto intravedere un’occasione di “contaminazione disciplinare” senza precedenti. Per me il marketing era un continente inesplorato (e dunque molto affascinante per un’antropologa!), sia perché da un punto di vista teorico — nel sistema universitario nazionale — non l’avevo mai veramente incontrato (un po’ come se si trattasse di un tabu, di qualcosa di “impuro” ed estraneo ai temi dell’antropologia), sia perché non mi erano ancora capitate delle reali occasioni “professionali” di contatto. Ora intendo dare forma a questa esperienza di collaborazione, applicare la teoria antropologica e lo sguardo etnografico a questo nuovo campo del sapere, ed esplorare tutto il potenziale di questo approccio che promette di portare a risultati di grande spessore”.