Fonte: La Repubblica

Secondo l’Osservatorio Travel realizzato da XChannel, società specializzata nella comunicazione crosscanale, sempre più persone utilizzano Instagram per scovare destinazioni e itinerari turistici.

Ritrovare la normalità pre-covid rilassandosi sulle spiagge e nei resort della Penisola. È questo il desiderio più grande degli italiani secondo l’Osservatorio Travel realizzato da parte di XChannel, società specializzata nella comunicazione crosscanale, che ha preso in esame un campione statistico e omogeneo di donne e uomini di tutta Italia con un’età compresa tra i 18 e i 67 anni.

Oltre il 64% dei nostri concittadini pensa ad una vacanza in Italia; più dell’87% desidera il mare oppure le montagne del Bel Paese, mentre le città d’arte occupano il terzo posto. Per l’84% degli intervistati sono le misure anti-covid offerte dalle strutture ricettive a fare la differenza al momento della scelta: a dispetto delle vaccinazioni il timore di spostarsi è ancora elevato. Chi intende soggiornare in hotel a 4 o 5 stelle (il 34,5%) o nelle soluzioni proposte da AirBnb (29%) si aspetta anche un incremento dei prezzi.

L’indagine di XChannel incorona Instagram come social network per eccellenza: verrebbe utilizzato dai viaggiatori per trarre ispirazione per viaggi futuri oltre che per seguire le destinazioni sognate. Al secondo posto si posiziona il sito internet della struttura o della località ricercata seguita al terzo posto da Facebook. Rilevante il ruolo degli influencer che, con le loro storie, ispirano le scelte di viaggio. Nonostante le prenotazioni da mobile siano in forte crescita, gli italiani preferiscono prenotare il proprio soggiorno utilizzando un pc e appoggiandosi su piattaforme online come Booking Tripadvisor. Il 72% degli intervistati dichiara, inoltre, di voler ricevere assistenza dalla struttura o località turistica tramite email ed il 18% manifesta il desiderio di interagire via WhatsApp.

Amazon si conferma punto di riferimento per chiunque voglia fare acquisti di qualsiasi tipo, pacchetti turistici inclusi. In particolare, XChannel ha chiesto agli intervistati come valutino l’eventualità di acquistare pacchetti soggiorno sulla piattaforma ed il 49% dei rispondenti si è dimostrato favorevole.

“Nell’ultimo anno sono cambiate radicalmente le modalità di prenotazione da parte degli utenti, con le soluzioni digitali sempre più protagoniste – dichiara Lisa Volonterio, account strategist marketplace&travel di XChannel -. Per il settore dell’hospitality è quindi fondamentale adattarsi e rispondere alle nuove esigenze dei viaggiatori oltre a considerare nuove opportunità di crescita come, per esempio, i marketplace”. “I trend evidenziati nell’Osservatorio Travel – aggiunge Chiara Carcione, big data analyst in XChannel – dovrebbero essere presi in considerazione da parte di tutti gli attori del settore al fine di preparare un’offerta turistica adeguata e multicanalizzata”.