Fonte: Stile.it

Una ricerca indaga l’attrazione e le ragioni alla sua base, prendendo in causa la semiotica

Chi ci attrae e perché? Domanda da un milione di dollari, alla quale si potrebbe rispondere in diversi modi. XChannel, la prima società di marketing e comunicazione crosscanale in Italia –ha provato a rispondere all’interrogativo prendendo in causa la semiotica. I principi di questa disciplina, applicati al mondo della sensualità, hanno fatto emergere chi sono i sex symbol di oggi e perché.

Attrazione: chi è un sex symbol?

Chi sono le star più attraenti e perché sono percepite come tali? XChannel ha condotto un’indagine attraverso un questionario netnografico, ovvero, costruito con il metodo etnografico e diffuso attraverso la rete. È stato chiesto ad un campione di utenti web, di età compresa tra i 24 e i 50 anni, di individuare 4 sex symbol. La ricerca ha dunque analizzato attraverso la semiotica qual è l’immagine della sensualità e per quali ragioni. Per inciso, la semiotica è una disciplina che studia i segni, i simboli, i loro rimandi e i motivi per cui hanno senso. Nel caso delle star è assai immediata la correlazione con i personaggi che hanno incarnato nei film, nelle serie, nella moda. E anche le loro vicende umane diffuse via gossip al mondo intero.

Alcune star sono considerate sex symbol non solo per un giudizio estetico, ma perché incarnano un ‘tipo’. E questo ‘tipo’ va a toccare delle corde a cui diamo più o meno valore, facendocele sembrare attraenti. La ricerca ha utilizzato il quadrato semiotico, ovvero un metodo di classificazione dei concetti pertinenti ma opposti (bello-brutto, buono-cattivo). In questo caso le quattro posizioni sono state articolate secondo tre relazioni: contrarietà, implicazione, negazione. I sex symbol donne emersi dal sondaggio sono Jennifer Aniston, Kate Moss, Penelope Cruz e Angelina Jolie. Gli uomini Bradley CooperMichael FassbenderLeonardo Di Caprio, Brad Pitt.

L’interpretazione semiotica ha evidenziato le relazione di opposizione tra i ‘tipi’ rappresentati da Jennifer Aniston e Angelina Jolie. Unite da uno degli eventi più clamorosi della cronaca rosa degli ultimi anni. Ma anche divise dalla contrarietà simbolica tra ‘bella e impossibile’ (Jolie) e bella-della-porta-accanto (Aniston). Due tipi di sensualità diametralmente opposti. Allo stesso modo la ricerca ha evidenziato due subcontrari tra la trasgressiva-misteriosa Kate Moss e la passionale-latina Penelope Cruz.

Nel caso degli uomini, lo studio ha rilevato che l’attrazione verso Brad Pitt implica la preferenza per l’uomo forte, maturo. In antitesi all’eternamente scapolo (o fidanzato a fasi alterne) Leonardo DiCaprio, identificato anche come toy-boy (all’epoca). Subcontrari anche l’affidabile-introverso Bradley Cooper rispetto al sexy-intellettuale Michael Fassbender.