Fonte: Youmark

Carrera, marchio del gruppo Stadlbauer attivo nei segmenti autopiste slot e radiocomandi, in occasione del Natale sta puntando la sua campagna promozionale su annunci video posizionati su YouTube, e ha affidato a XChannel la relativa strategia e implementazione.

XChannel, specializzata in strategie di marketing e comunicazione crosscanale, per Carrera ha come prima cosa impostato la campagna dandogli una impronta di crosscanalità, facendo sì che quando l’utente clicca sull’annuncio pubblicitario vengano portati a termine tre obiettivi distinti: un obiettivo generale di branding, un obiettivo transazionale diretto eCommerce, un obiettivo di drive-to-store sui negozi fisici che trattano i prodotti coinvolti.

L’obiettivo di branding sarà valutabile e valutato dal numero totale di impression (i.e. numero di volte che il video viene proposto da Google sulla sua rete) che, per l’attività in corso, è stato stimato su 4 milioni. Dalle impression discendono gli altri due obiettivi: le transazioni online, che saranno quantificate tramite tool interni, e le visite nei negozi fisici, incentivate dalla targetizzazione delle campagne.

XChannel ha poi implementato per Carrera un positioning su YouTube Kids (disponibile in Italia dall’11 settembre 2018), una app pensata e dedicata esclusivamente ai bambini fino all’età di 12 anni, alle mamme e ai papà. All’interno dell’app il genitore è invitato a impostare l’età del figlio scegliendo tra tre fasce: inferiore ai 4 anni, tra i 5 e i 7 e dagli 8 ai 12; in questo modo, il canale proporrà solamente video e pubblicità pertinenti a quello specifico range d’età. Ne consegue che il posizionamento degli annunci sulla piattaforma non può prescindere da una precisa procedura ricca di approvazioni.

A tal proposito, una peculiarità rispetto alle campagne YouTube è che le impression su YouTube Kids devono essere prenotate tramite la compilazione di un apposito form; poi, segue l’approvazione dei contenuti da parte del Team Policy Google, che verifica che i video siano effettivamente idonei a un pubblico di bambini. A questo punto, si firma un  contratto in cui è definito il numero di impression indicative che si otterranno con il budget pattuito. A fine campagna, Google fornisce un report dettagliato con i relativi risultati.